Risultati

  • Calendario Completo
  • Classifica
  • Risultati Giornate
  • Griglia Incontri
  • Statistiche Stagione
La nostra Storia
Scritto da Il Santo   
Mercoledì 18 Giugno 2008 22:37
Come iniziano le storie?... correva l'anno 1990... noooh troppo epico... c'era una volta... seeh Biancaneve ed i 7 nani... no, la storia del QT8 hockey Milano va raccontata per quello che è, una cosa bella e semplice...

SETTEMBRE 1990 - I.T.C. NICOLA MORESCHI MILANO: "L'INIZIO"
... in coda ad ascoltare le prediche del preside sull'importanza e la rigidità dell'Istituto, non a caso vicinissimo a S.Vittore, con tutti i futuri "primini" appena usciti dalle scuole medie inferiori e pronti ad iniziare il glorioso percorso per divenire ragionieri (sì... proprio la Fantozziano professione), ci sono due ragazzi fondamentali per il successivo sviluppo della ormai mitica squadra di floorball (per non dire leggendaria se ci riferiamo alle pazze serate che sempre precedono le giornate del campionato italiano)...
tornando a noi: 1 dei 2 è enorme, un gigante... di lui alcuni neofiti delle superiori dicono che sia un pluribocciato, uno studente dei corsi superiori che si diverte a "mangiare" i più giovani compagni, un mostro... invece no... è solo IL SANTO; l'altro a malapena si intravede fra i ragazzi talmente è piccolo, è schivo, ma ha due occhi estremamente vispi... è Enzino, quello che 10 anni dopo verrà ribattezzato IL PROF (o educatore, da qualche tempo a questa parte, + precisamente dopo una chiacchierata demenziale di 4 ore sul treno di ritorno dalla recente giornata di floorball a Roma)... insomma per farla breve i due hanno la fortuna (?) di finire nella stessa classe... la H... dove sotto gli insegnamenti di un professore di educazione fisica simpaticissimo ed amante del vino cominciano ad avvicinarsi a questo strano sport...

SETTEMBRE 1991 - I.T.C. NICOLA MORESCHI MILANO: "IL TERZETTO"
...dopo un anno passato a decidere se con le mazze ci si dovesse picchiare o prendere le palline di plastica, il secondo anno di superiori per i nostri due eroi inizia con il botto... va ricordato come nel serissimo istituto commerciale la professoressa di italiano fosse il vero terrore di tutti gli studenti della H (anche se per il Santo, la Marini, così si chiamava la prof, effettivamente aveva una passione)... ad inizio anno dicevo, un nuovo compagno di classe si aggrega alla combriccola... è Emiliano, il futuro PRESIDENTE del QT8... la gentile professoressa in questione non fa in tempo a far sedere il nuovo alunno, chiaramente e classicamente in ritardo perché non trovava la classe, che subito lo interroga su quanto conosce dei "Promessi Sposi" (ARGHHH)... e qui nasce l'amore fra i 3 futuri scanzonatissimi floorballisti... Emy, appena la professoressa si distrae un attimo non esita, diventando l'idolo della classe, ad esibirsi in rumorosissimi e continui gesti dell'ombrello, abbinati a quanto di più "Pierinesco" possibile si voglia immaginare... il terzetto passerà un divertentissimo anno caratterizzato dalla sempre maggiore passione per quelle due misere ore di educazione fisica...

SETTEMBRE 1992 - I.T.C. NICOLA MORESCHI MILANO: "DI BENE IN MEGLIO"
...è dopo il biennio di riscaldamento, si decide tutti insieme di fare il triennio per programmatori... ed ai tre casinisti si uniscono altri 3 ragazzi, nella fantastica III Q del 1992/93 completamente piena di belle figliole... ma a parte le ragazze, la vera passione di Marco, Enzino, Emy e quello che + tardi verrà ribattezzato DIESEL (nonché Golasecca, per motivi che sul web è meglio non precisare, vero ragazzi...) è l'unihockey, imposto al nuovo professore di educazione fisica in maniera a dir poco decisa... (... vi ricordate quando a quel prof dal cappello stile Indiana Jones, che voleva farci fare ad ogni costo aerobica, gli abbiamo fatto trovare la palestra con le porte montate, mandandolo su tutte le furie?... o della disperazione della Costa che ad un certo punto ci ha lasciato completa libertà di gioco... o di Mazza che quella maglietta del Saima Milano credo che non se la sia tolta per tre anni di seguito)... è stato fantastico, come quella passione che avevamo trasmesso a tutti i compagni di classe, nonché agli amici più grandi del corso C (...mitico Pippo Dubini e quel torneo perso in finale per il mega e storico pacco di Emy... durante tutto l'anno avevamo sempre e comunque vinto le partitelle sic...) e che ci faceva aspettare con gioia i giorni in cui c'era educazione fisica...

1995-1998 - MILANO: "GLI ANNI BUI DEL FLOORBALL... E L'INCONTRO CON O'ANIMALO
...dopo le superiori, purtroppo il lungo periodo senza toccare una mazza...ma sempre e comunque in tutti quell'idea che qualcosa dovevamo fare... meno male che alla già scompaginata truppa si era aggiunto il vero fenomeno delle notti milanesi... O'ANIMALO (...Marco ti ricordi il nostro primo incontro alla Padellaccia? Io credo di sì)... una vera e propria forza della natura... che, già sapevamo, avremmo potuto sfruttare una volta usciti dal letargo hockeystico...

NATALE 1998 - LA RINASCITA
...ed alla fine qualcosa è successo... al Decathlon qualcuno di noi vide qualcosa che assomigliava alle amatissime mazze... delle pesantissime palacce da roller che con una ancora + pesante pallina in gomma, divennero i nostri regali per quell'importantissimo Natale... ricordo ancora gli auguri con tutti gli amici la notte del 25 davanti alla Standa (beh a Milano ci sono strane abitudini...) con Emy, il Santo ed Enzino a rincorrersi sul marciapiede con queste mazze da 20 Kg, mentre gli altri ci prendevano per pazzi...
...e con quelle mazze a primavera ricominciammo a giocare nel parchetto di QT8 litigando con chiunque volesse interromperci... no, avete ragione nella storia del QT8 non si può non ricordare come recuperammo Andrea, il fantastico NDR, a questo sport... ...eravamo in 4 al campetto vicino a casa dell'ANIMALE (come dicono con non poca intuizione gli amici di L'Aquila)... se non ricordo male io, Enzino, Emy e O'... non c'erano le sponde chiaramente (nonostante O' avesse garantito in tal senso... la solita garanzia eh eh), le porte erano quattro bottiglie da un litro e mezzo di Coca Cola... ...O'Animale salta per prendere al volo un tiro (chiaramente cosa assolutamente vietata in floorball...eh eh ancora) riatterra sulla bottiglia, si sloga la caviglia e dobbiamo portarlo al volo ad ingessarlo...
...chiaramente, una volta assicuratoci delle condizioni dell'Animale, non potevamo interrompere uno dei primi ritorni al floorball... chiamiamo chiunque possa essere così scemo da venire a giocare su un campetto di cemento la domenica mattina... e pronto all'appello, si presenta Andy, un vero pazzo come noi... e qui è la fine per Andy, oggi completamente drogato dal floorball...
...successivamente, sempre al campetto di QT8, furono velocemente aggregati alla compagine in rapida successione DADO, il Santo's Brother, noto per la sua grinta contro chiunque (bambinetti non visti nella foga agonistica compresi eh eh...), Angelo subito soprannominato CUCCIOLO in quanto più piccolo del gruppo ed ALEX vecchio compagno di studi del Santo... e furono grandi sfide, grandi risse e grandi aperitivi al barraccio a fianco del campetto (campetto che poi altro non è che uno spazio dedicato a chi vuole, o vorrebbe quando c'eravamo noi, pattinare...)

LA NASCITA DELLA FEDERAZIONE ED IL PRIMO INCONTRO È A BOLOGNA
...questa forse è una leggenda... ma io la ve la giro per come mi è stata raccontata... Enzino, si proprio quello che a mala pena si vedeva fra i primini del Moreschi 1990, in uno dei rari momenti di ozio (eh eh eh...) navigando in internet, non si sa né come, né dove (un forum della gazzetta sui nuovi sport?), è riuscito a mettersi in contatto con altri pazzi (chi lo avrebbe mai detto) che giocavano il nostro stesso sport... qui comincia l'avventura, e la leggenda narra che proprio Enzino fu il detonatore di quello che poi sarebbe accaduto... ben presto fu organizzato un ritrovo a Bologna, ed anche qui la parola leggenda non è esagerata...

...quel febbraio del 1999 andando verso il Bologna, il gruppo di amici che si sarebbe poi chiamato QT8, incappò in una delle nevicate più violente degli ultimi anni... a ricordarlo è una vera emozione, il viaggio, il ritardo, l'arrivo, O' Animalo che litiga perché vuole ad ogni costo che si giochi con le nostre pale da 20 Kg e due metri di altezza... e furono subito mazzate...(ricordo in particolare uno svizzero fantastico che giocava con i neri di Bolzano)...

IL PRIMO CAMPIONATO ITALIANO E L'ARRIVO DI MASSIMO MERIDIO X
... e l'anno successivo (2000) l'esperienza del primo campionato italiano di floorball... esperienza dura, in cui ci siamo confrontati con differenti realtà e soprattutto contro team che hanno la grande fortuna di avere nelle loro fila veri e propri fenomeni stranieri... ad ogni modo ce la siamo cavata, grazie anche all'ingresso in squadra del forte rinforzo regalatoci dalla fortuna (di vivere nella Milano patria di ogni web designer che si rispetti) e degli amicissimi del team di L'Aquila (Gianluigi ce lo hai proprio cresciuto bene arieh eh eh): MASSIMO MERIDIO X.
...il soprannome di Max merita un cenno... in effetti, l'"uomo delle capre" (altro epiteto ornante di Max, natio di una città famosa per la bontà delle sue carni ovine, nonché membro di una famiglia simpaticissima ed estremamente ospitale) ha avuto la sventura di presentarsi al QT8 il giorno successivo a quello in cui il Santo vedeva il film "Il gladiatore" per la prima volta... avete presente questa scena [link al filmato del Gladiatore file Enzino]... Il Santo quando ci si mette è proprio insistente ed infatti da allora Max è Meridio...
...tornando al campionato vanno sottolineate le ottime prove di DADO, implacabile in difesa così come lo era ai tempi in cui giocavamo all'oratorio S.Martino a calcio (questo sport oramai rinnegato...mica tanto a dir la verità, vero Enzino unico interista in mezzo a TUTTI Milanisti... )(ndDiesel: anche io sono interista!), di CUCCIOLO vera e propria promessa del QT8 (soprattutto quando gioca nell'ormai affiatatissimo terzetto con O'ANIMALO e ANDREA... e qui risata a crepapelle solo per noi della squadra che sappiamo il motivo per cui sbellicarci) e di ALEX le cui sgroppate testa bassa in fascia ci rimangono sempre nel cuore (quando torni disgraziato!!!!!!)...

IL SECONDO CAMPIONATO ITALIANO CON L’ELFO KURTZ
… e l’anno successivo il secondo campionato, dopo i tornei all’estero (con DADO protagonista assoluto di tutte le trasferte a cui partecipa e con quello spirito di corpo che solo a militare avevo provato) e la preparazione alla montagnetta…
ed ancora una manica di legnate perché squadre che erano ampiamente al nostro livello si sono paurosamente rafforzate con nuovi stranieri, EX PROFESSIONISTI... (GUARGHHHH...) ma non ce ne frega niente...
….Edo, l’uomo a cui credo di aver baciato + volte in vita la crapa pelata, è stato un importante rinforzo, ed il suo soprannome KURTZ, fa tanto straniero fortissimo...
ma il campionato è andato come è andato…. divertentissimo come il primo!

LA NAZIONALE CON I GIOCATORI DEL QT8
…a conferma che qualcosa di buono comunque avevamo fatto, la convocazione ai mondiali di Helsinki 2002 di due giocatori del QT8, il Santo e Meridione!!!!
Esperienza emozionante e utilissima con la fortuna di allenarsi, divertirsi, diventare amici, di veri e propri assi del nostro sport! Il capitano Blizzi, i due portieroni, Rino, il gruppo degli “italiani”… ci vorrebbe troppo tempo per descrivere… meglio fare una pagina web dedicata a quest’avventura, vero webmaster (ovvero sempre il Meridiaccio!!!)…?

DI NUOVO IN PARTENZA PER LA STAGIONE 2002/3
…la nuova stagione riparte, purtroppo con le due grosse perdite di Meridio e Kurtz (maledetta la web economy) e l’infortunio a Enzino (l’uomo, anzi il dottore complimenti !!!, più indeciso del mondo a operarsi)!!!!
…ma a noi non ci ferma nessuno… Enzino tornerà prima o poi, abbiamo iniziato una collaborazione con Milanosport per cercare maggiore visibilità, ci sono nuovi arrivi il mitico MIMMO (finalmente uno che a mangiare può competere con il Santo; per come lo abbiamo raccattato… forse è meglio un aneddoto eh eh…) e qualche mese dopo i Mimmo’s boys Moreno “DOMINGO” e Luca “CUBA” (praticamente due ballerini di salsa eh eh)… per non parlare poi di PA’SQUALO un’arma micidiale, un uomo mite, mite… ma esplosivo quando parte (stateci attento – pericoloso!!)… e tanti altri che provano e si innamorano del floorball…

INSIEME AGLI AMICI DI NOVARA E...
… ma la novità più importante dell’anno è stata l’incorporazione nella nostra associazione sportiva dell’ex Roller Novara… sinergia importantissima per partecipare al primo campionato italiano a 5, ma soprattutto… PER DIVERTIRCI ANCORA DI PIU’ con il flemmatico Gianluca e le sue battute irresistibili, Alessio & Faso fortissimi e velocissimi (e chi li prende), Simon con le sue strampalate bandane, Robertinho, Paolinho, Nuño e José (praticamente la nazionale brasiliano eh eh…) insomma ci si dovrebbe divertire molto questa stagione (soprattutto in trasferta!!!!)

CON LA GRANDISSIMA NOVITA’ DELLE RAGAZZE!!!!!!!
…..eh sì… eccezionale!!! siamo riusciti a fare anche la squadra femminile Lucia, Silvia & Silvia, Monica e Marta sono le nostre speranze (assolutamente ben riposte visto come ci fanno dannare negli allenamenti) per il primo campionato italiano femminile! …le ragazze hanno già fatto vedere cose bellissime a Salsomaggiore l’anno scorso, si sono divertite a Gavirate contro le ragazze di Varese… insomma le aspettative sono altissime… (così come la preoccupazione di essere a breve sbeffeggiati per i loro risultati sic…)

UN’AMICIZIA CEMENTATA DAL FLOORBALL
….e noi continuiamo a sognare di riuscire un giorno a fare evoluzioni alla svedese, di segnare con tiri fortissimi da centrocampo, di imparare a fare questo benedetto tiro “trascinato”………
… e questo è il punto… la nostra passione per questo sport ci ha permesso di rimanere legatissimi anche in una città dispersiva come Milano… di aver fatto nuove importanti amicizie, di essere oramai un’unica squadra con i Novara’s Boys…
…a parte tutto, l’esperienza che stiamo portando avanti è stata una vera e propria fortuna e la semplicità del floorball non può non essere consigliata a chiunque voglia praticare uno sport sicuramente completo, salutare e non pericoloso…
…il QT8 Milano ha fra i suoi programmi il continuo coinvolgimento di nuovi appassionati, cercando di avvicinare a mazza e pallina il maggior numero possibile di giovani e ragazze (non per secondi fini, ma perché l’intero movimento sicuramente ne guadagnerebbe…… nonché qualche fidanzato randellato dalla ragazza eh eh eh… perché la domenica la lascia sempre sola)...
Ultimo aggiornamento Lunedì 04 Agosto 2008 22:30